GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA n.116 del 20/5/1999 MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI

Entrata in vigore del nuovo elenco di riferimento delle classi di sostanze farmacologiche e di metodi di doping vietati, emendamento adottato dal gruppo di vigilanza mediante una procedura di voto per corrispondenza il 1° marzo 1999, nel quadro della convenzione antidoping, aperta alla firma a Strasburgo il 16 novembre 1989 (la cui ratifica è stata autorizzata con legge 29 novembre 1995, n.522, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n.287, supplemento ordinario, del 9 dicembre 1995).


NUOVO ELENCO DI RIFERIMENTO DI CLASSI DI SOSTANZE FARMACOLOGICHE VIETATE
E DI METODI DI DOPING VIETATI

DATA DI ENTRATA IN VIGORE: 15 MARZO 1999

I. CLASSI DI SOSTANZE VIETATE
    Stimolanti Narcotici Agenti anabolizzanti Diuretici Ormoni peptidici e glicoproteidi e affini
II. METODI VIETATI
    Emotrasfusione illecita Manipolazione farmacologica, chimica o fisica
III. CLASSI DI SOSTANZE SOTTOPOSTE A DETERMINATE RESTRIZIONI
    Alcool Prodotti della canapa indiana Anestetici locali Corticosteroidi Beta bloccanti

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

 

n.116 del 20/5/1999

I. CLASSI DI SOSTANZE VIETATE

Le sostanze vietate sono suddivise nelle seguenti classi:

    Stimolanti

    Narcotici

    Agenti anabolizzanti

    Diuretici

    Ormoni peptidici e glicoproteidi e affini

Nessuna delle materie appartenenti alle categorie vietate può essere utilizzata, anche se non è citata a titolo di esempio. Per tale motivo è menzionata l'espressione <<e sostanze affini >>. Tale espressione indica sostanze affini alla classe in oggetto, in virtù dei loro effetti farmacologici e/o della loro struttura chimica.

A. Stimolanti

Le sostanze vietate appartenenti alla classe (A) comprendono i seguenti esempi:

amineptina, amifenazolo, anfetamine, bromantan, caffeina*, carfedone, cocaina, efedrina**, fencamfamina, mesocarb, pentetrazolo, pipadrolo, salbutamolo***, salmeterolo ***, terbutalina***, e sostanze affini.

*Per la caffeina, la definizione di risultato positivo è una concentrazione di caffeina nell'urina superiore a 12 microgrammi per millilitro.

**Per l'efedrina, la catina e la metilefedrina, la definizione di risultato positivo è una concentrazione nell'urina superiore a 5 microgrammi per millilitro. Per la fenilpropanolammina et la pseudoefedrina, una concentrazione nell'urina di oltre 10 microgrammi per millilitro è considerata come risultato positivo. Se più di una di queste sostanze è presente in misura inferiore alle rispettive soglie, le concentrazioni dovrebbero essere addizionate. Se il totale supera 10 microgrammi per millilitro, il campione sarà considerato positivo.

***Sostanza autorizzata per inalazione solo per prevenire e/o curare l'asma e l'asma indotta dall'esercizio fisico. L'uso per asma e/o asma indotta dall'esercizio fisico deve essere notificato per iscritto all'autorità medica competente da un medico di squadra o da uno pneumologo.

NOTA: Tutti i preparati derivati dall'imidazolo sono accettabili in applicazione locale, ad esempio l'ossimetazolina. I vasocostrittori (ad esempio l'adrenalina) possono essere somministrati con agenti anestetici locali. Sono autorizzati i preparati ad uso topico (ad esempio nasale, oftalmologico) di fenilefrina.

B. Narcotici

Le sostanze vietate appartenenti alla Classe (B) comprendono i seguenti esempi: buprenorfina, dextromoramide, diamorfina (eroina), metadone, morfina, pentazocina, petidina...... e sostanze affini.

NOTA. Sono autorizzate: codeina, dextrometorfano, dextroproposifene, diidrocodeina, difenossilato, etilmorfina, folcodina, proposifene e tramadol.

C. Agenti anabolizzanti

Le sostanze vietate appartenenti alla Classe (C) comprendono i seguenti esempi:

1. Steroidi anabolizzanti androgeni

a) clostebol, fluossimesterone, metandienone, metenolone, nandrolone, 19-norandrostenediol, 19-norandrostenedione, ossandrolone, stanozololo,....e sostanze affini.

b) androstenediol, androstenedione, deidroepiandrosterone (DHEA), diidrotestosterone, testosterone*........, e sostanze affini.

Le prove ottenute da profili metabolici e/o misurazioni isotopiche possono essere utilizzate per ottenere conclusioni definitive.

*La presenza di un rapporto di testosterone (T)-epitestosterone(E) maggiore di sei (6) nell'urina di un concorrente costituisce reato, a meno che non vi sia la prova che tale rapporto è dovuto ad una condizione fisiologica o patologica, ad es. una bassa escrezione di epitestosterone, la produzione androgena di un tumore o una deficienza di enzimi.

Nel caso di un rapporto T/E maggiore di 6, è obbligatorio effettuare un esame medico sotto la direzione dell'autorità medica competente, prima di dichiarare che un campione è positivo. Dovrà essere elaborato un rapporto scritto completo, comprendente una valutazione di precedenti ed ulteriori analisi, ed i risultati di analisi endocrine. Se non sono disponibili le analisi precedenti, l'atleta sarà sottoposto ad un controllo senza preavviso almeno una volta al mese per tre mesi. Il risultato di questi esami sarà incluso nel rapporto. In mancanza di collaborazione agli esami, risulterà una dichiarazione di campione positivo.

2. Beta-2 agonisti

Se somministrati oralmente o per iniezione.

bambuterolo, clenbuterolo, fenoterolo, formoterolo, reproterolo, salbutamolo*, terbutalina*,... e sostanze affini.

*Consentiti per via inalatoria come descritto all'Articolo (I.A.).

D. Diuretici

Le sostanze vietate appartenenti alla classe (D) comprendono i seguenti esempi:

acetazolamide, bumetanide, clortalidone, acido etacrinico, furosemide, idroclorotiazide, mannitolo*, mersalil, spironolactone, triamterene, ..... e sostanze affini.

*sostanza vietata se somministrata con iniezione intravenosa.

E. Ormoni peptidici e glicoproteidi e affini

Le sostanze vietate appartenenti alla classe (E) comprendono i seguenti esempi ed i loro affini:

    Gonadotropina corionica (h.CG. – gonadotropina corionica umana)

    Gonadotropine pituitaire e sintetiche (LH)

    Corticotropina (ACTH, tetracosactide)

    Ormone della crescita (hGH)

    Fattore di crescita di tipo insulina (IGF-1)

    Sono proibiti anche tutti i rispettivi fattori di liberazione e affini delle sostanze suddette.

    Eritropoietina (EPO).

    Insulina

Autorizzate solo per curare il diabete dipendente dall'insulina. E' richiesta una dichiarazione scritta di diabete dipendente dall'insulina, da un endocrinologo o dal medico di squadra.

La presenza di un'abnorme concentrazione di un ormone endogeno o la sua rilevazione diagnostica nelle urine di un concorrente, costituisce reato salvo qualora sia documentato che ciò è dovuto unicamente ad una condizione fisiologica o patologica.

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

n.116 del 20/5/1999

II. METODI VIETATI

Sono proibiti i seguenti metodi:

Emotrasfusione illecita (doping del sangue)

L'emotrasfusione consiste nella somministrazione ad un atleta, di sangue, globuli rossi, veicoli di ossigeno artificiale o prodotti del sangue affini.

Manipolazione farmacologica, chimica o fisica

La manipolazione farmacologica, chimica o fisica consiste nell'uso di sostanze e di metodi che modificano, tentano di modificare o sono suscettibili di modificare l'integrità

e la validità dei campioni di urina utilizzati per i controlli anti-doping, fra i quali figurano (senza che ciò sia limitativo) la somministrazione di diuretici, la cateterizzazione, la sostituzione o alterazione del campione, l'inibizione dell'escrezione renale, in modo particolare per mezzo del probenecid e suoi composti affini, e la modificazione delle misurazioni di testosterone e epitestosterone, in modo particolare con la somministrazione di epitestosterone* e di bromantan .

*una concentrazione di epitestosterone nell'urina superiore a 200 nanogrammi per millilitro dovrà essere oggetto di un esame come quello previsto all'articolo I.C.1.b) per il testosterone.

Il buon esito o il fallimento dell'uso di una sostanza vietata, o di un metodo vietato è irrilevante, in quanto il solo uso o tentativo di uso della predetta sostanza è considerato reato.

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

n.116 del 20/5/1999

III. CLASSI DI SOSTANZE FARMACOLOGICHE SOGGETTE A DETERMINATE RESTRIZIONI D'USO

A. Alcool

Qualora stabilito dalle regole di un'autorità responsabile, potranno essere effettuati dei controlli per l'etanolo.

B. Prodotti della canapa indiana

Qualora stabilito dalle regole di un'autorità responsabile, potranno essere effettuati controlli per i componenti della canapa indiana (ad es. Marijuana, Hashish). Nei Giochi Olimpici, saranno effettuati dei controlli per i prodotti della canapa indiana. E' vietata una concentrazione nelle urine di 11-nor-delta 9-tetraidrocannabinolo-9-acido carbossilico (carbossi-THC) eccedente 15 nanogrammi per millilitro.

C. Anestetici locali

L'uso di anestetici locali iniettabili è consentito alle seguenti condizioni:

a) possono essere utilizzate bupivacaina, lidocaina, mepivacaina, procaina, ecc. ma non la cocaina. Insieme agli anestetici locali, possono essere utilizzati agenti vasocostrittori (per es. adrenalina);

b) possono essere somministrate soltanto iniezioni locali o intra-articolari;

d) soltanto quando esista una giustificazione medica.

Qualora stabilito dalle regole di un'autorità responsabile, può essere necessaria una notifica della somministrazione.

D. Corticosteroidi

L'uso sistemico di corticosteroidi è proibito.

E' autorizzato l'uso anale, otoiatrico, dermatologico, inalatorio nasale e oftalmologico (ma non rettale). Non sono autorizzate le iniezioni intra-articolari e locali di corticosteroidi.

Qualora stabilito dalle regole di un'autorità responsabile, può essere necessaria una notifica della somministrazione.

E. Beta-bloccanti

Alcuni esempi di beta-bloccanti sono i seguenti:

acebutololo, alprenololo, atenololo, labetalolo, metoprololo, nadololo, osprenololo, propanololo, sotalolo,... e sostanze affini.

In conformità al regolamento della Federazione internazionale di sport, saranno effettuati dei controlli per i beta-bloccanti.


GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

n.116 del 20/5/1999

RIASSUNTO DELLE REGOLE DEL C.I.O. PER LE SOSTANZE
CHE NECESSITANO DI UNA NOTIFICA SCRITTA DA PARTE DI UN MEDICO

SOSTANZE VIETATE AUTORIZZATE CON NOTIFICA AUTORIZZATE SENZA NOTIFICA
Alcuni beta-

agonisti*

- Uso orale

- Iniezioni sistemiche

Inalazione  
Corticosteroidi - Uso orale

- Iniezioni sistemiche

- Uso rettale

  - anale, otoiatrico, dermatologico, inalatorio, nasale, oftalmologico

- iniezioni locali ed intra-articolari***

Anestetici locali** - Iniezioni sistemiche   - Iniezioni locali ed

intra-articolari***

* Salbutamolo, salmeterolo, terbutalina; tutti gli altri beta-agonisti sono vietati.

** Ad eccezione della cocaina, che è vietata.

***Qualora stabilito dalle regole di un'autorità responsabile, può essere necessaria una notifica.

RISULTATI DELLE CONCENTRAZIONI DI DETERMINATE SOSTANZE NELLE URINE

CHE DEVONO ESSERE COMUNICATE DAI LABORATORI ABILITATI DAL C.I.O.

caffeina       

> 12 microgrammi/millilitro

carbossi-THC

> 15 nanogrammi/millilitro

catina

> 5 microgrammi/millilitro

efedrina

> 5 microgrammi/millilitro

epitestosterone

> 200 nanogrammi/millilitro

metilefedrina

> 5 microgrammi/millilitro

morfina

> 1 microgrammo/millilitro

fenilpropanolammina

> 10 microgrammi/millilitro

pseudoefedrina

> 10 microgrammi/millilitro

rapporto T/E

> 6

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

n.116 del 20/5/1999

LISTA DI ESEMPI DI SOSTANZE VIETATE

AVVERTENZA: Non si tratta di una lista esauriente di sostanze vietate. Numerose sostanze non repertoriate in questa lista sono considerate vietate in base alla denominazione <<e sostanze affini>>.

Si raccomanda vivamente a tutti gli atleti di assumere solo medicine prescritte da un medico e di accertarsi che contengano unicamente sostanze non vietate dalla Commissione medica del C.I.O. o dalle autorità responsabili.

Se un atleta deve sottoporsi ad un controllo antidoping, è essenziale che tutte le medicine e prodotti assunti o somministrati durante i sette giorni precedenti, siano registrati nel processo-verbale ufficiale del controllo anti-doping.

STIMOLANTI

amineptina, amfepramone, amifenazolo, amfetamina, bambuterolo, bromantan, caffeina, carfedone, catina, cocaina, cropropamide, crotetamide, efedrina, etamivan, etilamfetamina, etilefrina, fencamfamina, fenetillina, fenfluramina, formoterolo, eptaminolo, mefenorex, mefentermina, mesocarb, metamfetamina, metossifenamina, metilenediossiamfetamina, metilefedrina, metilfenidato, niketamide, norfenfluramina, paraidrossiamfetamina, pemolina, pentetrazolo, fendimetrazina, fentermina, feniledrina, fenilpropanolammina, foledrina, pipradolo, prolintano, propilesedrina, pseudoefedrina, reproterolo, salbutamolo, salmeterolo, selegilina, stricnina, terbutalina.

NARCOTICI

Buprenorfina, dextromoramide, diamorfina (eroina), idrocodone, metadone, morfina, pentazocina, petidina.

AGENTI ANABOLIZZANTI

Androstenodiolo, androstenedione, bambuterolo, boldenone, clenbuterolo, clostebol, danazolo, de-idroclormetiltestosterone, deidro-epiandrosterone (DHEA), diidrotestosterone, drostanolone, fenoterolo, fluossimesterone, formebolone, formoterolo, gestrinone, mesterolone, metandienone, metenolone, metandriolo, metiltestosterone, mibolerone, nandrolone, 19-norandrostenediol, 19-norandrostenedione, noretandrolone, ossandrolone, ossimesterone, ossimetolone, reproterolo, salbutamolo, salmeterolo, stanozololo, terbutalina, testosterone, trenbolone.

DIURETICI

acetozolamide, bendroflumetiazide, bumetanide, canrenone, clortalidone, acido etacrinico, furosemide, idroclorotiazide, indapamide, mannitolo, mersalil, spironolactone, triamterene.

AGENTI SCHERMANTI

bromantan, diuretici (vedere sopra), epitestosterone, probenecid.

ORMONI PEPTIDICI, GLICOPROTEIDI E AFFINI

ACTH, eritropoietina (EPO), hCG, hGH., insulina, LH

BETA-BLOCCANTI

acetobutololo, alprenolo, atenololo, betaxololo, bisoprololo, bunololo, labetalolo, metoprololo, nadodolo, ossiprenololo, propanololo, sotalolo.


Vedi anche: http://www.coni.it/