ROID RAGE: rabbia da steroidi anabolizzanti

(articolo del Dott. Giuseppe Sfuncia)

 

L'esasperata ricerca di guadagnare peso e migliorare il proprio aspetto, la cattiva pubblicità trasmessa dalle enormi masse muscolari dei "campioni" dotati geneticamente e dopati chimicamente spingono tantissimi bodybuilder alla pratica dopante degli steroidi anabolizzanti.

Nonostante i rischi associati all'assunzione di steroidi anabolizzanti molti, non rinunciano alla loro utilizzazione; forse perchè non informati degli effetti collaterali o forse perchè decidono di bruciare la loro salute pur di guadagnare Kg di massa magra. Un ulteriore ipotesi da considerare è che invece i bodybuilder diventino psicologicamente dipendenti dagli steroidi e che quindi non possono abbandonare l'uso con facilità. Nella lotta al doping vengono ben illustrati i danni fisici legati all'uso degli steroidi ma spesso gli effetti sul sistema nervoso centrale non vengono trattati o approfonditi. E' stato dimostrato che gli steroidi anabolizzanti hanno effetti importanti sulla funzione del sistema nervoso centrale, interagendo con i sistemi oppioidi, dopaminergici, colinergici e GABAergici, determinando: turbe dell'umore, psicosi, depressione, maggior tendenza al suicidio, comportamenti aggressivi e violenti, alterata percezione della propria immagine corporea, maggiore tendenza all'abuso di altre sostanze (droghe, fumo, alcool), dipendenza.

I cambiamenti psicologici che avvengono, possono essere divisi in tre gruppi:

effetti precoci: euforia ed altri cambiamenti dell'umore; si nota un aumento della fiducia in se stessi, dell'energia, dell'autostima, ed un incremento dell'entusiasmo e della motivazione. Diminuisce la stanchezza, migliora la capacità di sopportazione del dolore e compare insonnia. La libido spesso è aumentata, qualche volta marcatamente; collera, agitazione ed irritabilità sono sempre presenti.

dopo alte dosi: si nota una perdita dell'inibizione e una mancanza di giudizio, con umore instabile e maniacale.

dopo un periodo prolungato: si diventa sospettosi, polemici, impulsivi e molto aggressivi.

effetti severi: si manifestano quando i comportamenti aggressivi aumentano fino a sfociare nella violenza, ostilità, comportamento antisociale, la cosiddetta "roid rage" (rabbia da steroidi). Questa rabbia può portare ad azioni molto pericolose quali tentati suicidi od omicidi.

Questi effetti sembrano essere dose-dipendente e quindi frequenti in individui che utilizzano l'equivalente di 1000 mg di testosterone a settimana. Un altro problema relativo all'uso degli steroidi è la dipendenza. Brower e coll. riportano una casistica di 24 giovani maschi sollevatori di pesi non agonisti, che risultarono dipendenti, manifestando sintomi di astinenza (depressione e stanchezza) alleviati dall'uso di steroidi. Un uso incontrollato di steroidi diede luogo a parecchi disturbi, come irritabilità, euforia, ansia, depressione, conflitti matrimoniali e cambiamenti negli obiettivi da raggiungere. Nello studio di Brower la dipendenza fu evidenziata tramite questionari basati sui criteri del "Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali" (DSM-IV). La dipendenza da sostanze è in generale definibile come insieme di sintomi cognitivi, comportamentali e fisiologici indicativi che il soggetto continua a fare uso della sostanza nonostante la presenza di problemi significativi correlati all'uso della sostanza stessa. Il DSM-IV inserisce gli steroidi anabolizzanti nel capitolo: "Disturbi correlati a sostanze diverse o sconosciute" definendoli come "sostanze che a volte producono un senso iniziale di benessere (o anche di euforia), cui si sostituisce, dopo l'uso ripetuto, carenza di energia, irritabilità ed altre forme di disforia. L'uso continuativo di queste sostanze può condurre a sintomi più gravi (es: sintomatologia depressiva) e a condizioni mediche generali (malattie del fegato)".

Tali sintomi , che determinano la dipendenza da sostanze, possono essere elencati conformemente ai criteri del DSM-IV:

I meccanismi di dipendenza discussi si dividono in due categorie: biologici basati sulla possibile interazione con i siti degli oppioidi endogeni e su quelli del sistema monoaminergico; psicologici basati sul rafforzamento sociale e il piacere di avere un corpo muscoloso (rinforzo negativo dovuto alla paura di diventare magri).

Deve essere riconsiderata la pericolosità di queste sostanze, erroneamente ritenute da molti utilizzatori come innocue e utilizzate in modo del tutto folle in megadosi, sia alla luce degli effetti collaterali di tipo fisico (ormai ben noti) sia di quelli psichici, che possono essere particolarmente gravi, insorgere in modo imprevedibile ed essere in certi casi irreversibili.

Gli anabolizzanti (e gli altri agenti dopanti) rappresentono un'insanabile piaga che divide il mondo del Ferro in Hard-Bodybuilding e Natural-Bodybuilding ! Spero che questo articolo possa educare e far riflettere gli individui (non li ritengo atleti!) dopati ed incoraggiare gli atleti Natural sempre vincenti e SANI.

Vedi anche: Come riconoscere chi usa gli steroidi e i loro Effetti Collaterali


BIBLIOGRAFIA


Goodman & Gilman's. Le basi farmacologiche della terapia McGraw-Hill 1997.

Celotti F, Negri Cesi P. Anabolic steroids: a review of their effects on the muscles, of the possible mechanism of action and of their use in athletics. J Steroid Biochem Mol Biol 1992; 43: 469-77.

Brower KJ, Eliopulos GA, Blow FC et al. Evidence for physical and physiological dependence on anabolic androgenic steroids in eight weight lifters. Am J Psychiatry 1990;147:510-12.

Brower KJ, Blow FC, Beresford TP and Fuelling C. Anabolic-androgenic steroid dependence. J Clin Psychiatry 1989, 50: 31-3.

Camoni l, Franco M, Pugliese L, Biondi M, Rezza G. Gli steroidi anabolizzanti come sostanze d'abuso. Boll Farmacodip e Alcolism 1997, XX: 49-57.

American Psychiatric Association DSM-IV: Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders, Fourth Edition, Washington D.C., USA, 1994.

Brower KJ, Blow FC, Young JP, Hill EM. Symptoms and correlates of anabolic-androgenic steroid dependence. Br J Addict 1991; 86: 759-68.

Pope HG Jr, Kouri EM, Hudson JI. Effects of supraphysiologic doses of testosterone on mood and aggression in normal men. Arch Gen Psychiatry 2000; 57: 133-40.

Pope HG Jr, Katz DL. Affective and psychotic symptoms associated with anabolic steroid use. Am J Psychiatry 1998; 145: 487-490.

Yates WR. Testosterone in psychiatry. Arch Gen Psychiatry 2000: 57:155-56.