Proprietà dell'Eleuterococco e Benefici nello Sport

Cosa è l'Eleuterococco

L'Eleuterococco, noto anche come Ginseng Siberiano, è un arbusto diffuso soprattutto nelle regioni asiatiche e nord-orientali, da sempre utilizzato per le sue spiccate proprietà adattogene ed energizzanti.
I diversi lavori scientifici pubblicati sull'Eleuterococco ne hanno facilitato l'ingresso nella Farmacopea ufficiale francese, tedesca, russa, inglese, e chiaramente cinese.
Dal primo articolo, datato 1960, sono trascorsi ormai più di 50 anni, nei quali l'Eleuterococco si è affermato nella moderna fitoterapia europea e statunitense.
Il grande successo clinico di questa pianta è stato ulteriormente suffragato dai numerosi lavori che ne hanno caratterizzato la composizione chimica.
Dalle radici di questa pianta è infatti possibile estrarre una miscela di principi attivi contenenti:

I principi attivi elencati, per i quali esiste una imponente letteratura, sembrerebbero interagire tra loro in un fitocomplesso dotato di armonia biologica.
Le proprietà biologiche attribuite all'Eleuterococco sono quelle:

Eleuterococco e sport

Per diversi anni attorno alla grande prestanza fisica e atletica degli atleti russi, aleggiava il mito di una sostanza miracolosa in grado di accrescerne le potenzialità muscolari e performanti.
Tale sostanza, dopo diversi lavori, è coincisa proprio con l'Eleuterococco.
L'Eleuterococco, infatti, è stato impiegato da sempre in ambito sportivo, come rimedio adattogeno, in grado di promuovere l'attività neuromuscolare durante sessioni allenanti particolarmente intense
Numerosi lavori successivamente, hanno cercato di caratterizzarne l'attività molecolare, così da promuoverne l'uso in ambito sportivo.
Dagli stessi studi emergerebbe l'utilità della supplementazione con Eleuterococco nel:

L'attività dell'Eleuterococco sembrerebbe, dalla rilettura dei vari studi, potenziata dalla contestuale somministrazione di altre sostanze ad attività antiossidante o di altre piante ad attività adattogena come la Rhodiola o il Panax Ginseng.

Modalità d'uso e sicurezza d'impiego

L'uso di Eleuterococco dovrebbe essere definito in base alle caratteristiche del prodotto utilizzato ed alla conseguente titolazione in principi attivi.
Più precisamente l'uso di 2-4 grammi giornalieri di radice polverizzata dovrebbe essere sufficiente ad espletare le suddette attività adattogene, durante periodi di allenamento intenso.
Si consiglia generalmente di ciclizzare l'assunzione di Eleuterococco, onde evitare la comparsa di spiacevoli effetti collaterali.
L'uso di Eleuterococco è generalmente ben tollerato, nonostante siano descritti, tra i potenziali effetti collaterali, insonnia e tachicardia.
In ogni caso, l'uso di questa pianta rimane controindicato in caso di gravidanza, allattamento, cardiopatie e terapie farmacologiche.
 

Bibliografia

The effect of eight weeks of supplementation with Eleutherococcus senticosus on endurance capacity and metabolism in human.
Kuo J, Chen KW, Cheng IS, Tsai PH, Lu YJ, Lee NY.
Chin J Physiol. 2010 Apr 30;53(2):105-11

Effects of various Eleutherococcus senticosus cortex on swimming time, natural killer activity and corticosterone level in forced swimming stressed mice.
Kimura Y, Sumiyoshi M.
J Ethnopharmacol. 2004 Dec;95(2-3):447-53

Assessment of the effects of eleutherococcus senticosus on endurance performance.
Goulet ED, Dionne IJ.
Int J Sport Nutr Exerc Metab. 2005 Feb;15(1):75-83

The effects of Eleutherococcus senticosus and Panax ginseng on steroidal hormone indices of stress and lymphocyte subset numbers in endurance athletes.
Gaffney BT, Hügel HM, Rich PA.
Life Sci. 2001 Dec 14;70(4):431-42

Effect of Eleutherococcus senticosus on submaximal and maximal exercise performance.
Dowling EA, Redondo DR, Branch JD, Jones S, McNabb G, Williams MH.
Med Sci Sports Exerc. 1996 Apr;28(4):482-9

The effect of siberian ginseng (Eleutherococcus senticosus) on substrate utilization and performance.
Eschbach LF, Webster MJ, Boyd JC, McArthur PD, Evetovich TK.
Int J Sport Nutr Exerc Metab. 2000 Dec;10(4):444-51