Taurina e Muscoli, Taurina nello sport

Caratteristiche biologiche

La Taurina è uno dei più abbondanti composti amminoacidici presenti nell'organismo umano, concentrandosi soprattutto al livello muscolare, cardiaco, nervoso ed epatico.
L'elevato contenuto di Taurina deriva sia dall'assunzione dietetica che dalla che dalla biosintesi endogena epatica sostenuta a partire da aminoacidi solforati come la Metionina e la Cisteina.
Per questo motivo anche la Taurina è definita come un aminoacido condizionatamente essenziale.
Differenti sono state le evidenze scientifiche pubblicate, soprattutto nell'ultimo periodo, relativamente al complesso ruolo biologico di questo aminoacido.
Attualmente vengono attribuite alla Taurina:

Il complesso ruolo biologico della Taurina giustificherebbe pertanto i suoi effetti benefici in ambito sportivo.

Taurina

Figura 1. Formula chimica della Taurina

Taurina e muscoli

Come già accennato in precedenza, uno dei tessuti a maggior concentrazione di Taurina è il muscolo scheletrico, nonostante l'incapacità delle fibre muscolari di sintetizzarla autonomamente.
Di conseguenza per mantenere il corretto pull muscolare di Taurina, le fibre muscolari si affidano ad un trasportatore specifico definito (TAUT), la cui espressione varia da fibra a fibra, influenzando pertanto il contenuto muscolare di questo aminoacido, decisamente più alto nelle fibre a contrazione lenta.
Importantissimi studi sperimentali infatti hanno dimostrato come l'assenza di questo trasportatore, e la conseguenza incapacità di immagazzinamento muscolare di Taurina possa concretizzarsi in una sensibile riduzione delle capacità contrattili muscolari e pertanto nell'incapacità di sostenere l'esercizio fisico.
Ulteriori evidenze sperimentali avrebbero inoltre dimostrato come a beneficiare di una supplementazione con Taurina, al contrario di quanto si possa apparentemente credere, fossero per lo più le fibre a contrazione rapida, il cui basso contenuto basale di Taurina, incrementerebbe proporzionalmente all'assunzione di questo amminoacido.
La corretta caratterizzazione della biodistribuzione della Taurina costituisce un requisito fondamentale per comprendere a pieno le potenzialità di questo aminoacido.

Taurina e sport

Numerosissime, seppur non del tutto concorde, sono le evidenze scientifiche relative all'utilità della Taurina in ambito sportivo.
Da una rilettura della letteratura scientifica l'adeguata supplementazione con Taurina si sarebbe rivelata utile nel:

Particolarmente interessante risulterebbe anche il risultato di un recente studio che dimostrerebbe come l'uso pre-allenamento di Taurina, attraverso meccanismi molecolari non caratterizzati, promuova l'ossidazione degli acidi grassi, esercitando pertanto un effetto lipolitico da un lato e preservando dall'altro le concentrazioni ematiche di glucosio.

Modalità d'uso

Enorme è la variabilità relativa ai dosaggi di Taurina utilizzata nei vari studi.
Tuttavia nella maggior parte dei casi l'uso di 1-3 grammi giornalieri, soprattutto in associazione ad altre molecole dotate di attività antiossidante, sembrerebbe il dosaggio più utilizzato nei vari studi e maggiormente riproducibile per sicurezza d'impiego ed effetti biologici.
Anche in questo caso i migliori risultati si otterrebbero in seguito all'assunzione pre work-out.

Effetti collaterali

Nonostante la relativa sicurezza d'impiego della Taurina ai suddetti dosaggi, differenti studi descrivono la comparsa di ipertensione, nausea, vomito stanchezza ed emicrania a dosaggi anche di poco superiori.
Reazioni clinicamente più significative invece sarebbero attribuibili all'ingestione acuta di questo aminoacido, anche attraverso i tanto noti energy drink.
La Taurina è controindicata nei casi di patologia renale o epatica, cardiovasculopatie e/o ipertensione, in gravidanza, durante l'allattamento e al di sotto dei 12 anni considerando inoltre che si sono descritte interazioni farmacologiche con farmaci antiepilettici ed anticompulsivi.

Bibliografia

Combined effect of branched-chain amino acids and taurinesupplementation on delayed onset muscle soreness and muscle damage in high-intensity eccentric exercise.
Ra SG, Miyazaki T, Ishikura K, Nagayama H, Komine S, Nakata Y, Maeda S, Matsuzaki Y, Ohmori H.
J Int Soc Sports Nutr. 2013 Nov 6;10(1):5

Energy beverages: content and safety.
Higgins JP, Tuttle td, Higgins CL.
Mayo Clin Proc. 2010 Nov;85(11):1033-41

Effect of taurine supplementation on the alterations in amino Acid content in skeletal muscle with exercise in rat.
Ishikura K, Miyazaki T, Ra SG, Endo S, Nakamura Y, Matsuzaka T, Miyakawa S, Ohmori H.
J Sports Sci Med. 2011 Jun 1;10(2):306-14

Int J Sport Nutr Exerc Metab. 2010 Aug;20(4):322-9.

The effect of acute taurine ingestion on endurance performance and metabolism in well-trained cyclists.

Rutherford JASpriet LLStellingwerff T.

Amino Acids. 1999;16(1):71-7.

Changes in plasma taurine levels after different endurance events.

Ward RJFrancaux MCuisinier CSturbois XDe Witte P.

Amino Acids. 2002 Jun;22(4):309-24.

The cytoprotective role of taurine in exercise-induced muscle injury.

Dawson R JrBiasetti MMessina SDominy J.

Amino Acids. 2004 Mar;26(2):203-7. Epub 2003 May 9.

Role of taurine supplementation to prevent exercise-induced oxidative stress in healthy young men.

Zhang MIzumi IKagamimori SSokejima SYamagami TLiu ZQi B.