Termogenici: Efficacia, Modo d'uso, Effetti Collaterali

Introduzione

Con l'avvicinarsi del periodo estivo, sempre più consumatori fanno affidamento all'utilizzo di supplementi dietetici termogenici, classicamente definiti bruciagrassi.
Già il nome commerciale richiama alla mente l'effetto desiderato dalla maggior parte degli utenti, ossia la perdita selettiva di massa grassa, mentre pochi si soffermano sul potenziale meccanismo d'azione.
Costituiti per lo più da caffina, estratti del tè verde e catechine di varia natura, i termogenici dovrebbero promuovere una migliore ossidazione degli acidi grassi agendo direttamente sul metabolismo di base.
E' noto infatti come l'organismo umano dissipi una parte consistente di energiasottoforma di calore, al fine di mantenere cellule, tessuti ed organi in una condizione di omeostasi termica.
In questo contesto tessuti come quello muscolare, quello epatico ed il tessuto adiposo bruno, mettono in atto cicli metabolici, definiti futili, necessari a disaccoppiare la catena mitocondriale ed il trasferimento di elettroni dalla sintesi di ATP.
In questo modo gran parte del flusso energetico, che dovrebbe essere in ultima analisi veicolato in energia chimica, per l'appunto ATP, viene invece dissipato sottoforma di calore.
Questa attività è finemente regolata da fattori endocrini e nervosi.
Centri termoregolatori ipotalamici, sistema simpatico, ormoni tiroidei, catecolammine sono solo alcuni dei principali controllori della termogenesi.
I bruciagrassi, o per l'appunto termogenici, cercano di inserirsi in questi meccanismi biologici, potenziando il metabolismo di base, proprio attraverso una maggiore attivazione della termogenesi.

Gli studi

Nonostante anche in questo caso la letteratura scientifica risulti al quanto combattuta sulla definizione della reale utilità relativa all'utilizzo dei termogenici in ambito sportivo e dimagrante, alcuni studi dimostrerebbero:

Amminoacidi essenziali Integratori

Figura 1. Aumento del dispendio energetico. J Int Soc Sports Nutr. 2009; 6: 1.


In conclusione quindi gran parte degli studi sembrerebbero concordare sul potenziale ruolo metabolico di questi supplementi, evidenziando in media un incremento del metabolismo basale di circa il 4%.
Interessanti tuttavia sarebbero ulteriori evidenze che dimostrerebbero l'incapacità dei termogenici di sostenere un decremento ponderale in assenza di un attività fisica programmata e di una dieta equilibrata.
Queste evidenze sottolineano come alla base di qualsiasi fase di calo peso, debba evidentemente esserci un attività fisica regolare ed un regime dietetico studiato ad hoc per l'utente, e come l'uso di supplementi dietetici non sia sufficiente da solo a garantire un effetto dimagrante degno di nota.

Amminoacidi essenziali Integratori

Figura 2. Azione sul sistema nervoso centrale. J Int Soc Sports Nutr. 2009; 6: 1.

Gli effetti collaterali

L'azione simpaticomimetica degli ingredienti solitamente presenti in un termogenico, oltre ad incrementare il metabolismo di base, sostenendo una migliore ossidazione dei lipidi, avrebbe inevitabili ripercussioni anche sulla funzionalità di altri organi ed apparati.
I più interessati in questo caso sarebbero il sistema cardiovascolare e quello nervoso.
In differenti studi infatti si associa al consumo di termogenici:

Talvolta vengono descritti anche effetti collaterali gastro-enterici, caratterizzati da dolori addominali, nausea, vomito e diarrea.

Modalità d'uso

Alla luce dei vari studi, che dimostrano l'ottima capacità di questi supplementi di aumentare la spesa energetica ed il metabolismo ossidativo durante l'esercizio fisico, sarebbe opportuno preferirne l'assunzione nelle fasi pre-allenamento.
Al contrario, l'incremento dell'attività simpatica associata all'uso di termogenici, ne limiterebbe fortemente l'uso nelle fasi serali, vista la possibilità di disturbare il riposo notturno.
Il dosaggio dovrebbe essere definito da personale esperto, in base anche al tipo di prodotto utilizzato.

Controindicazioni all'uso

Gli importanti effetti biologici sostenuti da questo tipo di integratori, pongono numerosi vincoli al loro utilizzo.
Difatti l'uso di termogenici risulterebbe controindicato nei pazienti con patologie cardiovascolari, affezioni di varia natura del sistema nervoso, insonnia ed altre manifestazioni psicologiche o psichiatriche e patologie gastroenteriche.
Le suddette contrindicazioni si estenderebbero inevitabilmente anche alle donne in stato di gravidanza ed allattamento ed a tutti gli adolescenti.
Si ricorda inoltre come secondo recenti evidenze, un effetto migliorativo, decisamente superiore rispetto quello indotto dai termogenici, si potrebbe tranquillamente ottenere con una dieta ed una sana attività fisica.
L'incremento della spesa energetica in questi casi sembrerebbe addirittura toccare il 20% rispetto le iniziali condizioni.

Bibliografia

Effects of commercially available dietary supplements on resting energy expenditure: a brief report.
Vaughan RA, Conn CA, Mermier CM.
ISRN Nutr. 2014 Jan 2;2014:650264.

Metabolic, cardiovascular, and perceptual responses to a thermogenic nutritional supplement at rest, during exercise, and recovery in men.
Bergstrom HC, Housh TJ, Traylor DA, Lewis RW Jr, Cochrane KC, Jenkins ND, Schmidt RJ, Johnson GO, Housh DJ, Cramer JT.
J Strength Cond Res. 2014 Aug;28(8):2154-63.

Physiologic responses to a thermogenic nutritional supplementat rest, during low-intensity exercise, and during recovery from exercise in college-aged women.
Bergstrom HC, Housh TJ, Traylor DA, Lewis RW Jr, Jenkins ND, Cochrane KC, Schmidt RJ, Johnson GO, Housh DJ.
Appl Physiol Nutr Metab. 2013 Sep;38(9):988-95.

Effects of ingestion of a commercially available thermogenicdietary supplement on resting energy expenditure, mood state and cardiovascular measures.
Outlaw J, Wilborn C, Smith A, Urbina S, Hayward S, Foster C, Wells S, Wildman R, Taylor L.
J Int Soc Sports Nutr. 2013 Apr 30;10(1):25. 


Effects of ingesting a commercial thermogenic product on hemodynamic function and energy expenditure at rest in males and females.

Wilborn C, Taylor L, Poole C, Bushey B, Williams L, Foster C, Campbell B.
Appl Physiol Nutr Metab. 2009 Dec;34(6):1073-8.

Acute effects of a thermogenic nutritional supplement on cycling time to exhaustion and muscular strength in college-aged men.
Walter AA, Herda TJ, Ryan ED, Costa PB, Hoge KM, Beck TW, Stout JR, Cramer JT.
J Int Soc Sports Nutr. 2009 Jul 13;6:15.

Acute effects of a thermogenic nutritional supplement on energy expenditure and cardiovascular function at rest, during low-intensity exercise, and recovery from exercise.
Ryan ED, Beck TW, Herda TJ, Smith AE, Walter AA, Stout JR, Cramer JT.
J Strength Cond Res. 2009 May;23(3):807-17. 

Thermogenic effect of an acute ingestion of a weight losssupplement.
Hoffman JR, Kang J, Ratamess NA, Rashti SL, Tranchina CP, Faigenbaum AD.
J Int Soc Sports Nutr. 2009 Jan 6;6:1.