Pasta Proteica | Fa Dimagrire? Benefici per Peso e Muscoli

Proprietà e Benefici

Il consumo di pasta proteica al posto della tradizionale pasta di semola di grano duro può risultare utile per:

Informazioni Nutrizionali

La pasta proteica è un alimento molto caratteristico, simile per quanta riguarda il formato alla comune pasta di semola, ma completamente differente dal punto di vista nutrizionale.

Confrontando i due differenti alimenti si nota come la quantità di carboidrati contenuti nella pasta di semola, generalmente 79 grammi ogni 100 grammi di prodotto, scenda vertiginosamente nella pasta proteica a valori di poco superiori ai 50 grammi per etto di prodotto.

Tale differenza è compensata dall'incremento sia della quota proteica che di quella in fibre, rendendo quindi la semplice pasta un piatto particolarmente completo dal punto di vista nutritivo.

Dal punto di vista tecnico queste importanti differenze sono ottenute mediante processi di lavorazione particolari, che associano il grano duro trafilato al bronzo con fonti proteiche ad alto valore biologico ottenute dall'albume pastorizzato e dalla soia, che giustificano la differenza di costi rispetto la pasta di semola. 

Caratteristiche Nutrizionali

 Dal punto di vista biologico, questo tipo di alimento differisce sostanzialmente dalla comune pasta di semola per il differente destino metabolico, fornendo quindi contemporaneamente alla porzione amidacea anche proteine ad alto valore biologico e fibre in grado di modulare il profilo di assorbimento e le caratteristiche di sazietà del pasto.
Tutte queste proprietà si traducono in :

Pasta proteica: modalità d'utilizzo

Non è possibile definire a priori le quantità di pasta proteica da integrare in corso di un alimentazione equilibrata, in quanto queste dovrebbero essere stabilite in base alle caratteristiche nutrizionali del paziente, del suo piano dietetico, degli obiettivi terapeutici e soprattutto del suo stato fisio-patologico.

In tutti i casi tuttavia si potrebbe ottenere un pasto completo con l'aggiunta di verdure ed olio extravergine di oliva, in maniera da compensare le carenze di fibre e di acidi grassi polinsaturi.

Effetti Collaterali

Il maggior contenuto proteico di questo alimento dovrebbe essere preso in considerazione in corso di patologie epatiche e renali, visto il maggior carico di lavoro a cui entrambi gli organi sono sottoposti.

Il consumo prolungato di pasta proteica, senza l'adeguata supervisione di un nutrizionista, potrebbe risultare deleterio per la salute degli organi emuntori e degli organi di filtro.

Occorre inoltre ricordare che le caratteristiche nutrizionali di questo alimento, ed in particolare il limitato apporto di carboidrati, non giustificano assolutamente un uso sconsiderato del prodotto, che potrebbe invece associarsi oltre che a condizioni patologiche anche ad un significativo incremento ponderale.