La Citrullina Migliora l'Erezione?

citrullina

Generalità

Tra gli alfa-aminoacidi non essenziali è possibile annoverare anche la Citrullina.
Questo aminoacido, sintetizzato in gran parte a livello intestinale ed epatico, è tuttavia facilmente reperibile in natura nei prodotti appartenenti alla famiglia delle Cucurbitacee ed in particolare nel cocomero, da cui ne eredita il nome.
L'ampia accessibilità dietetica, ma soprattutto l'adeguata produzione endogena, consente di soddisfare abbondantemente il fabbisogno giornaliero di Citrullina, nonostante in talune condizioni, risulti necessaria l'integrazione.
Al di là dell'aspetto prettamente nutrizionale, si ricorda per l'appunto che la Citrullina non interviene nei processi di sintesi proteica, la Citrullina ha riscosso grande interesse in ambito clinico per le sue proprietà farmacocinetiche e per le relative potenzialità biologiche.

Caratteristiche biologiche della Citrullina

Diversi lavori, sia di natura sperimentale che clinica, hanno cercato di caratterizzare al meglio tutte le proprietà biologiche della Citrullina.
Da questi studi, emergerebbe al capacità della Citrullina di:

Citrullina e disfunzione erettile

Una delle più interessanti applicazioni della Citrullina è stata quella andrologica.
Nonostante pareri ancora discordanti, la Citrullina sembrerebbe intervenire positivamente nella gestione della disfunzione erettile, attraverso diversi meccanismi d'azione.
Più precisamente la Citrullina determinerebbe:

Queste proprietà biologiche permetterebbero alla Citrullina di espletare anche importanti attività cliniche.
Dai pochi, ma fortemente indicativi, trial clinici attualmente pubblicati, il consumo di circa 1.5 g giornalieri di Citrullina, permetterebbe:

Queste potenzialità, associate anche all'ottima tollerabilità, permetterebbero alla Citrullina di rientrare a pieno titolo tra i rimedi naturali destinati alla cura o alla gestione della disfunzione erettile.

Dosi e Modo d'uso

Dosi efficaci di Citrullina nella gestione della disfunzione erettile

Il range dei dosaggi di Citrullina attualmente impiegati in ambito nutrizionale ed integrativo oscilla tra 1 e 3 g giornalieri.
Tuttavia la dose efficace e meglio caratterizzata nella gestione della disfunzione erettile è quella del grammo e mezzo giornaliero.
In entrambi i trial clinici pubblicati, l'efficacia sembrerebbe espletarsi per interventi integrativi della durata di almeno 10 settimane.

Effetti Collaterali

L'impiego di Citrullina si è rivelato generalmente sicuro e ben tollerato, soprattutto ai suddetti dosaggi.
Dosi giornaliere superiori i 15 g risulterebbero invece responsabili di reazioni gastro-enteriche quali diarrea e dolori addominali crampiformi.
Fortunatamente la durata e la gravità di queste reazioni avverse è risultata clinicamente poco rilevante.

Controindicazioni all'uso di Citrullina

Nonostante l'impiego di Citrullina si sia rivelato generalmente sicuro, sarebbe opportuno richiedere la stretta supervisione medica, prima di intraprenderne l'assunzione, in presenza di patologie cardiovascolari o contestuali terapie farmacologiche.

Interazioni Farmacologiche

La Citrullina non sembrerebbe alterare il profilo farmacocinetico di alcun principio attivo.
Contestualmente la cinetica di assorbimento e la biodisponibilità di Citrullina non risulterebbe minata dalla contestuale assunzione di altri alimenti o integratori.
Sarebbe tuttavia utile ricordare come gli effetti biologici della Citrullina, potrebbero sommarsi a quelli di principi attivi utilizzati per correggere difetti cardiovascolari o gestire i sintomi in caso di disfunzione erettile.
Per questi motivi sarebbe opportuno sempre consultare il proprio medico in caso di contestuale farmacoterapia.


Tutto Sulla Disfunzione Erettile

Scopri di più sul problema dell'impotenza e come migliorare le tue Erezioni